Occhiali protettivi

  • Occhiali protettivi
  • Visiere
  • Schermi
  • Lava occhi
  • Maschere

 

Zani WORK lavora  con i principali marchi del settore occhiali protettivi come Univet e Uvex oltre che con  Portwest, Industria Starter , diversi produttori per soddisfare ogni richiesta e studiare insieme il progetto più adatto alla azienda.

 

Quando consigliamo gli occhiali protettivi rispetto alla visiera?

Gli occhiali protettivi sono consigliati quando il rischio per l’operatore è limitato solo agli occhi e non all’interno viso, come per chi lavora nei laboratori o in officina ad esempio. Gli occhiali inoltre proteggono dai raggi UV e sono indicati per affaticamento oculare per le videoterminaliste o  in genere chi lavora al computer.

 

Per quali lavori sono necessari gli occhiali protettivi?

Ogni azienda ha un proprio DVR da rispettare e il nostro compito è quello di seguire le normative ma aggiungendo come consulenza  la ricerca del prodotto più performante sul mercato, garantendo leggerezza, design e comfort oltre che protezione.

 

Quali caratteristiche devono avere gli occhiali protettivi per utilizzo in presenza di calore elevato?

In lavori dove il calore è elevato, come nelle fornaci, è necessaria una protezione completa non solo degli occhi ma anche della testa per cui gli occhiali non sono indicati ma è consigliato un cappuccio con visiera  che protegge da radiazioni UV, metalli fusi e e calore radiante.

 

Quali occhiali consigliamo per l’uso con la mascherina perchè non si appannino?

Per evitare appannamenti degli occhiali quando vengono indossati insieme alla mascherina, si consigliano lenti  antiappannamento caratterizzate da trattamenti specifici

Perchè non si appannano?

Perchè sono trattate con materiali brevettati di cui garantiamo la certificazione.

 

Quale protezione agli occhi consigliamo per terreni agricoli polverosi?

Occhiali protettivi con lenti trasparenti e con una copertura laterale del volto per impedire l’infiltrazione delle polveri.

 

Che esperienza ha FWI in progetti per chi ha gli occhiali graduati?

Zani Work ha realizzato vari progetti rivolti alle aziende che avevano necessità di fornire ai loro dipendenti occhiali graduati che però fossero DPI. Ad esempio per il cliente Paresa, LOGO  abbiamo proposto, in collaborazione con il partner Univet, 2 modelli  di montature di occhiali adatti alle tipologie di lavoro svolte.  Ogni dipendente,  scelto il modello, ci ha fornito la ricetta dell’oculista al fine di realizzare un’occhiale su misura.

Questo progetto è stato sostenuto completamente dall’azienda Paresa,  molto attenta alla salute dei propri dipendenti,  nell’ambito di una politica di welfare aziendale. La azienda come benefit  si è fatta carico di tutte le spese necessarie dalla visita oculistica sino all’acquisto degli occhiali protettivi correttivi.

 

Che esperienza abbiamo con aziende con rischio schizzo chimico e biologico?

Per le aziende chimiche o con un forte impatto agli agenti chimici consigliamo occhiali protettivi a maschera che permettono una protezione a 360 gradi da schizzi e grandi particelle solide.

Occhiali protettivi con un design avvolgente che permetta una grande aderenza attorno agli occhi e una ventilazione indiretta e lenti in acetato che lo rendono adatto per gli usi chimici.

 

Gli occhiali protettivi da vista devono essere forniti dal datore di lavoro?

Si, gli occhiali protettivi da vista sono un dispositivo di protezione individuale che seppur graduati devono essere forniti dall’azienda.